Home » Percorsi Turistici » » Potenza e dintorni tra arte, natura e gastronomia

Potenza e dintorni tra arte, natura e gastronomia


La Provincia di Potenza, essendo la più estesa e popolosa della Basilicata, racchiude una complessa stratificazione di culture, tradizioni e suggestioni provenienti da aree geografiche ed epoche storiche lontanissime tra loro che si sono, nel tempo, legate e amalgamate. Oltre alle incomparabili bellezze naturali e paesaggistiche, il potentino custodisce luoghi dove sono vive tradizioni, arte, architettura e gastronomia. In particolare la cucina della provincia di Potenza risente particolarmente degli influssi mediterranei caratterizzati da sapori e profumi ricchi e intensi.

Il nostro itinerario comincia con la visita di Moliterno, dal latino Mulcretum, "luogo dove si fa il latte". Moliterno è una cittadina situata nella fascia medio-montana dell'Alta Val d'Agri, a un'altitudine di circa 879 metri sul livello del mare. La sua origine è risalente alle popolazioni lucane e sannitiche. Ricca di storia e di arte, ha un territorio che per un terzo è ricoperto da boschi e castagneti che ne fanno un tipico luogo di villeggiatura. I prodotti della sua zootecnia sono fra i più pregiati della gastronomia italiana e in particolare qui è possibile assistere alla produzione del formaggio pecorino che ha reso celebre in tutto il mondo la ridente cittadina. La Sagra del Formaggio si svolge ogni anno nei luoghi e nei locali più caratteristici del centro storico ricostruendo uno scorcio di vita passata. Lungo tutto il percorso sono allestiti gli stand dove è possibile degustare o acquistare il rinomato pecorino.

Proseguendo nell'itinerario a pochi chilometri di distanza si incontra il Comune di Sarconi posto a circa 600 metri di altezza sul livello del mare. Giungendo a Sarconi lo sguardo viene immediatamente rapito dai resti del Canale Cavour, costruito nel 1867, in stile romano e unico in Basilicata dotato di doppio canale per l'irrigazione. Nel centro storico, caratterizzato da piccole stradine, è possibile osservare la tipica architettura rurale, dove ai portali e alle facciate in pietra si amalgamano i balconi di ferro battuto. Parte essenziale del patrimonio artistico della cittadina sono la Chiesa San Antonio, costruita nel XVII secolo, che racchiude affreschi e statue sacre di innegabile suggestione, e la piccola chiesa dedicata a Santa Lucia in pieno centro storico e risalente al XV secolo. Inoltre per gli amanti della natura i 100 ettari del Bosco Farnie, quercia e cerro rappresentano un vero e proprio paradiso incontaminato che costeggia il Lago Pertusillo. Sarconi lega il suo nome anche alla coltura dei Fagioli che ha origini molto antiche. Si narra, infatti, che intorno al 1530 Alessandro de' Medici donò fagioli come regalo di nozze in occasione del matrimonio della sorella Caterina con Enrico II di Francia. Questa antica usanza, simbolo di prosperità, è stata mantenuta fino al secolo scorso da alcuni comuni della Val d'Agri. Considerati, pertanto, una vera e propria specialità, i fagioli di Sarconi hanno da tempo raggiunto una grande notorietà in tutta Italia e nel 1996 gli è stata riconosciuta l'indicazione geografica protetta da parte dell'Unione europea che li ha inseriti tra i prodotti tipici italiani attualmente sotto tutela delle norme comunitarie. Le varietà coltivate sono costituite in prevalenza dal "borlotto nano" e dal "cannellino" che, attraverso tecniche di produzione tradizionali, vengono inseriti sul mercato sia come baccelli freschi che come granella fresca e si prestano perfettamente alla realizzazione di combinazioni gastronomiche straordinarie.

Altra tappa, scendendo verso sud-est, sono i comuni di Lagonegro e di Lauria. Centri agricolo-artigianale, con attività piccolo-industriali, sono caratterizzati da paesaggi di boschi, laghi, fiumi, e monti innevati. Luoghi meravigliosi per accogliere visitatori in cerca di natura, spazi aperti e aria pura. È possibile gustare qui la tipica Soppressata di filetto di suino locale lavorata a mano e insaccata nel budello naturale.

Infine spostandosi all'interno del Parco Nazionale del Pollino, incontriamo il Comune di Senise che, nel tempo, è divenuto importante ed interessante sia per il ricco patrimonio artistico che per le sue specialità alimentari. Gradinate e piccole stradine caratterizzano il centro storico all'interno del quale si possono ammirare gli antichi portali in pietra, gli stemmi dei palazzi nobiliari e l'imponente castello con torri e merlature, costruito nel 1200 e rifatto nel 1400. Di grande interesse artistico sono, inoltre, la Chiesa di San Francesco, appartenente all'ex convento dei Frati di San Francesco della Scarpa, nel cui interno sono conservati preziosissime opere d'arte, il Campanile della Chiesa Madre e la Torre Capalbo. Ricca di prodotti tipici, Senise è famosa nel mondo per i saporiti formaggi, per la salsiccia, per i vini di robusta gradazione e soprattutto per i Peperoni. Questi ultimi rappresentano una novità e un grande patrimonio gastronomico e, benché espressione di una cucina semplice, sono divenuti un alimento prioritario non solo in Basilicata e in altre regioni ma anche all'estero. Durante il mese di agosto "collane" di peperoni rossi vengono esposte al sole per essere essiccate donando al paesaggio una tipica nota di colore nel periodo di fine estate. Il peperone di Senise è immesso al consumo sia come prodotto fresco che trasformato. La sua produzione è costantemente aumentata negli ultimi anni e ciò ha permesso ad un Comitato promotore composto dal Comune di Senise, dalla Comunità Montana "Alto Sinni" e dall'Università di Basilicata di ottenere il riconoscimento Igp da parte dell'Unione europea. Testimonianza di una tradizione rimasta immutata nel tempo, il peperone Senese rappresenta un giacimento di ricchezza che insieme alle altre numerosissime produzioni tipiche lucane favorisce il benessere e lo sviluppo dell'intera società lucana.

( Fonte www.naturalmenteitaliano.it)




Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- Gustiamo l' Italia

Potenza e dintorni tra arte, natura e gastronomia

La Provincia di Potenza, essendo la più estesa e popolosa della Basilicata, racchiude una complessa stratificazione di culture, tradizioni e suggestioni provenienti da aree...

Province: Potenza

Cerca

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Tesori D'Italia Magazine

Iscriviti

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca Punti d'Interesse