Home » Percorsi Turistici » » Gli Sfarzosi Altari Lignei di Sassari

Gli Sfarzosi Altari Lignei di Sassari


1^ tappa: Chiesa del Rosario
La Chiesa del Rosario di Sassari, che si affaccia nella piazza Castello, venne edificata nel XVII sec. Presenta una navata unica voltata a botte con tre cappelle per lato (impianto consueto per le chiese costruite fra il XVII e il XVIII sec.). Molto bella la decorazione delle cappelle, per l'esuberanza dell'ornato che imita le tarsie marmoree e vivacizza plasticamente le superfici con stucchi e medaglioni.
L'elemento che catalizza l'attenzione è senza dubbio il monumentale altare chiamato Retablo del Rosario, in legno intagliato (1682 circa). L'opera si articola in tre ordini che si concludono con un coronamento a finta edicola, in cui è scolpita ad altorilievo la scena della Madonna con Bambino che porge il rosario a San Domenico e S. Caterina da Siena. Tutta la composizione gioca poi con il contrasto fra l'azzurro chiaro dello sfondo e l'oro degli elementi decorativi, con gli scomparti inferiori animati da belle statue a tutto tondo.


2^ tappa: Cattedrale di San Nicola
In piazza Duomo, poco distante da piazza Castello, si erge la Cattedrale di San Nicola. In origine chiesa romanica (XII sec.), venne interessata da ampliamenti e ristrutturazioni a partire dal 1480 fino al 1505, che portarono alla tipologia gotico-catalana tuttora visibile all'interno.
La facciata, invece, è una vera e propria opera barocca, mossa da fitte decorazioni scultoree. Venne realizzata tra il 1681 e il 1715 da Baldassarre Romero. All'interno, a destra dell'altare ottocentesco, si trova il bel crocifisso di scuola spagnola del XVII sec., ma le sculture barocche più raffinate sono gli angeli reggicandelabro in legno policromato e dorato, alte più di 2 metri. Le statue, che si dispongono nel recinto del presbiterio presso la balaustra, denunciano somiglianze con il Barocco romano e napoletano.


3^ tappa: Chiesa di Sant'Antonio Abate
Nella piazza che conclude a nord il corso Vittorio Emanuele II, si trova la Chiesa San Antonio Abate, costruita fra il 1700 e il 1707. Nel presbiterio si trova il maestoso retablo in legno intarsiato e dorato, eseguito dagli scultori sassaresi Giovanni Antonio Contena e Juan Domingo Mariotu prima del 1719: è diviso in due ordini movimentati da colonne corinzie.
Nel transetto sinistro di trova un altro interessante retablo, dedicato a San Filippo Benizzi, realizzato nel secondo decennio del '700. La chiesa, oltre a queste opere barocche, conserva nella sagrestia una tavola attribuita al Maestro di Castelsardo, raffigurante Santo Diacono, e la tela dell'Addolorata di Giovanni Marghinotti.


4^ tappa: San Pietro di Silki
Distante dalla zona centrale, a sud ovest, si erge la Chiesa San Pietro Silki.
L'edificio, originariamente romanico e nel 1672 sottoposto a vari interventi, presenta un'unica navata coperta da una volta a botte. Conserva pregevoli arredi barocchi, come l'altare maggiore in legno del 1764.

( Fonte www.sardegnaturismo.it)



Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- In Viaggio con l'Arte

Tesori pittorici nella Marmilla

Sulle strade dell'arte Con gli itinerari artistici, cuciti per temi o studiati in base ai territori, si propone la conoscenza del patrimonio culturale isolano. Dall'epoca...

Province: Sassari - Oristano - Medio Campidano

- Gustiamo l' Italia

Sas Panadas, Timballi dal Gustoso Ripieno

Deliziosi timballi di sfoglia ripiena, "sas panadas" costituiscono un piatto estremamente ricco e saporito del Nord Sardegna, che vedono in Oschiri il loro centro di produzione...

Province: Olbia-Tempio - Sassari

- Sul Cammino di Fede

Gli Sfarzosi Altari Lignei di Sassari

Il barocco a Sassari si esprime prevalentemente attraverso i fini e splendenti altari lignei che adornano chiese e cappelle. Ma anche nelle soluzioni decorative adottate sui...

Province: Sassari

- La Natura in Penisola

Quando la Natura Crea un Capolavoro ( Gallura)

Quasi un continente. La Sardegna, per la sensibilità dello scrittore Marcello Serra, appare simile alle terre continentali non tanto per la vastità della sua superficie, quanto...

Province: Olbia-Tempio

Cerca

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Tesori D'Italia Magazine

Iscriviti

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca Punti d'Interesse