Comune di Anghiari PALAZZO SALIS Tempietto longobardo o S. Maria in Valle Castello di Gorizia Parco dei Mostri Bomarzo Palazzo Strozzi Chiesa di S. Pietro di Simbranos Basilica di Santa Chiara Pinacoteca Civica Le Mappe dei Tesori d' Italia Castello Sederini di Collalto Sabino Visita Virtuale Castello Sforzesco Cappella espiatoria Basilica San Nicola Mercatino di Natale di Bressanone Castel Sant'angelo MamyMarketing o Mamy Marketing Comune di Vigevano Porto Antico di Genova Tomba dei Giganti Mercatino di Natale a Bolzano Area Marina Protetta Punta Campanella Chiesa Di Santa Maria Del Canneto Dolmen La Chianca La Centopietre Villa Gallerani Melzi d'Eril Lago Mergozzo Regione Lombardia Duomo - Cattedrale di Parma Pieve di Santa Maria
Home » Enogastronomia » Ville e Castelli per cerimonie » Castello di Carimate

Ville e Castelli per Cerimonie


Castello di Carimate


Autentica costruzione medievale iniziata nel 1300 ed appartenuta ai Visconti. Tra Milano e Como, domina la Brianza Nord-Occidentale da 300 Metri di altitudine e gode di un microclima ventilato ed asciutto. Il Castello é immerso in un parco secolare di 85 000 m2 visitabile attraverso un suggestivo itinerario.


L'altura di CARIMATE attorniata da ricche foreste e fertili pianure, è vicina alla vallata del torrente Seveso ed a importanti vie di comunicazioni tra Milano e Como (strada regina) fa pensare alla remota presenza di una fortezza o di un castello, anche antecedente l'XI secolo.

Testimonianza certa è invece l'esistenza di un castello nel 1149 (p. Moriggia) che venne distrutto nel XIII secolo nella guerra tra Milano e Como e che Luchino Visconti fece ricostruire a più riprese a partire dal 1345 chiamandolo " CITTADELLA " avendo questo l'aspetto più di un imponente abitazione che di una fortezza. Una quarantina d'anni più tardi, il castello apparteneva a Caterina Visconti, figlia di Bernabò Visconti,donatole da Galeazzo Visconti, signore di Milano dal 1386; Caterina Visconti fece scavare il fossato perimetrale e costruì il ponte levatoio.

Dopo la morte di Galeazzo Visconti ( 1402) il castello passò a Filippo Maria Visconti ( duca di Milano ).Il castello e i beni di Carimate furono concessi in feudo il 20 maggio 1434 a Giorgio Scaramuzza Visconti già' Aicardi, cameriere e condottiero del duca.

Il nuovo investito di tali beni era figlio di Domenico Aicardi di s.Giorgio di Lomellina, nel pavese; vogliono i genealogisti che avendo l' Aicardi Domenico scoperta una congiura ( fatta da nobili milanesi ) contro la vita di Filippo Maria, la palesasse e divenisse perciò tanto caro al duca , da essere insignito del cognome e dell'insegna Visconti.

Nel novembre dell'anno 1493 gli ambasciatori di Massimiliano I, re dei romani, vennero in Italia con l'incarico di sposare per procura, a nome del loro sovrano e poi condurre in Germania, Bianca Maria Sforza, figlia di Galeazzo Maria; dopo i festeggiamenti per il matrimonio, una numerosa comitiva di personalità accompagnò Bianca Maria nel viaggio, tra questi: il duca Giovanni Galeazzo e suo fratello Ludovico il Moro con Beatrice d' Este, Guido Arciboldi arcivescovo di Milano, il giureconsulto Giasone del Maino, gli ambasciatori Baldassare Pusterla, Erasmo Brasca ecc.; giunta a Meda, la sposa con il seguito, vi fu la necessità di alloggiare tutte queste personalità; la comitiva ovviamente si divise ed a Carimate prese stanza Ludovico il Moro con altri membri della famiglia ducale.

Nel 1496 in viaggio per Pisa, passò da Carimate lo stesso imperatore Massimiliano I, tanto gli piacque il luogo che vi soggiornò per ben sette giorni, riposando e cacciando cervi nei boschi circostanti.

Qualche anno più tardi, questa dimora divenne l'ultimo rifugio di Ludovico il Moro, che ormai sconfitto in patria, voleva riparare in Germania con la famiglia ed i tesori, i figli alloggiarono a Carimate, da dove proseguirono poi per il centro Europa.

Tornando ai proprietari del Castello un ramo della famiglia Aicardi Visconti, si estinse il 26 settembre 1626 con la morte dell'ultimo rappresentante, Annibale Visconti, che venne sepolto nell'adiacente chiesa parrocchiale di " S. Maria all'albero " di Carimate; il Castello e i beni passarono a suo cugino Ottavio Visconti conte di Riozzo, i cui discendenti lo tennero sino al 27 luglio 1795, anno della morte di Ludovico Visconti senza eredi legittimi; tutti i beni ed il Castello furono così avocati al pubblico demanio passando alla realcamera.

Il 19 frinale anno V della Repubblica Francese, 9 dicembre 1796, furono acquistati da Cristoforo Arnaboldi, cittadino comasco che fece del Castello la sua residenza.

Nel 1918, il conte Bernardo Arnaboldi Gazzaniga, muore e lascia il Castello alla figlia Bice Arnaboldi coniugata con il conte Paolo Airoldi di Robbiate. Dal 1990 il Castello è un Hotel a quattro stelle, con 50 camere, ristorante, ampi saloni per cerimonie e congressi.

personaggi illustri ospitati al castello

Nel lontano 859 la famiglia de Capitani di Carimate, i Visconti, i Duchi di Milano, i Signori della Mirandola, i Porro, Aicardi ,Visconti, gli Sforza, Massimigliano I Imperatore, i Conti di Firmian e di Wilzeck, la famiglia Arnaboldi, Alessandro Manzoni con la moglie Enrichetta Blondel, Giuseppe Garibaldi, Vittorio Emanuele III re d' Italia.



Schede informative: ItaliaMappe.it

Contatti

Indirizzo: Piazza Castello 1, Carimate  22060  (CO)
Tel. 031791770
Fax. 031790683
Email. hotel@castellodicarimate.com

Link di approfondimento Sito Web


Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- In Viaggio con l'Arte

Ville e Giardini sul Lago

Splendido spicchio della Lombardia d'autore, con un grande valore paesaggistico e storico, dove natura e insediamenti si fondono in un quadro di ville e parchi pensili sulle...

Province: Monza e Brianza - Milano - Como

- A Tempo di Musica

Radici Musicali in Ville

Scoprire le radici musicali nelle splendide architetture barocche, patrimonio artistico-culturale della Brianza

Province: Monza e Brianza - Como

- Viaggi senza Barriere

Storia Lungo il Lago

Il mite clima invernale e le estati ventilate, le fioriture primaverili e i colori autunnali ne fanno una destinazione ideale in tutte le stagioni..
Un Percorso storico...

Province: Como

- La Natura in Penisola

La Città del Lago tra Storia e Cultura

Como è una città facile da percorrere a piedi, tra monumenti storici, angoli suggestivi e negozi per tutti i gusti.

Province: Milano - Como

- In Viaggio con l'Arte

Il Lago di Como: suggestioni d' altri tempi

Indiscusso protagonista tra i numerosi laghi della Provincia, il lago di Como, l'antico Lario dei Romani, offre uno dei più suggestivi paesaggi italiani.

Province: Como - Lecco

- Seguendo la Storia

Panorami Incantati e perle di storia

Al fascino del territorio e dei suoi sipari naturali, l'area del lago di Como aggiunge una sorprendete offerta di percorsi culturali.

Province: Como - Lecco

- La Natura in Penisola

Ville fiabesche specchiate sull'acqua

Una menzione a parte meritano le ville che impreziosiscono i comuni del lago comasco, veri e propri gioielli architettonici in cui arte, cultura e natura si incontrano a formare...

Province: Como

- In Viaggio con l'Arte

Luoghi di Delizia e Superbe Ville Gentilizie

I territori a nord di Milano – distribuiti lungo le direttrici per Varese, Como e Bergamo - tra il XV e XIX sec. sono stati protagonisti di un fenomeno conosciuto come Civiltà...

Province: Milano - Monza e Brianza - Bergamo - Como - Varese - Verbano-Cusio-Ossola

Newsletter

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca

Cerca Punti d'Interesse

villa torretta