PALAZZO SALIS Porto Antico di Genova Fontana di Trevi Comune di Vimercate Area Marina Protetta Punta Campanella Duomo Halloween a Riolo Terme Santuario della Madonna della Campana Duomo - Cattedrale di Parma Piazza dei Miracoli o Piazza Duomo " Unesco " Castello Sederini di Collalto Sabino Teatro Farnese Tempietto longobardo o S. Maria in Valle Santuario della Madonna Nera Di Tindari Basilica di San Michele Maggiore Sassi di Matera " Unesco " La Compagnia del Labirinto Lago Mergozzo PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA Comune di VICENZA Pieve di Santa Maria Piazza del Campidoglio Piazza delle Erbe Comune di SIENA Tomba dei Giganti Duomo di Gubbio Chiesa di San Cristoforo Museo Archeologico Nazionale Torre del Barbarossa Circolo Culturale Vimercatese

Edifici Storici / Museo Storico


PALAZZO SALIS


Palazzo Salis a Tirano non è solo una sosta tradizionale per il turismo dell'alta valle, ma un'affascinante ed importante testimonianza della storia della Valtellina. Infatti, nella storia grigionese della Valtellina, la famiglia Salis , nei suoi vari rami, ha dato complessivamente ben 25 governatori, 44 podestà e 16 vicari, oltre ai molti uomini di armi, contribuendo in modo determinante ad un periodo di oltre 2 secoli della travagliata storia della Valtellina. Facilmente raggiungibile da Milano, Tirano è collegata a St. Moritz e all'Engadina con il suggestivo trenino rosso della Ferrovia Retica che attraversa il passo del Bernina, recentemente incluso nei siti patrimonio mondiale dell'Umanità sotto l'UNESCO.


Il PALAZZO
Da sempre di proprietà del ramo Salis Zizers, che ne ha curato i restauri attraverso i secoli, Palazzo Salis a Tirano rappresenta oggi un patrimonio artistico e culturale straordinario. Costruito fra il 1630 e il 1690 fu dimora voluta da Giovanni Salis "Governatore e Podestà grigionese in Valtellina ". Si sviluppa su una struttura che presenta una facciata di stile tardo-cinquecentesco, fiancheggiata da due torri, con un portale centrale realizzato su un disegno dell'arch. G.Barozzi da Vignola. L'interno del palazzo è visitabile dalla corte padronale affrescata ("Corte della Meridiana") e in seguito, salendo lo scalone d'onore ed attraversando il Salone d'onore, si accede al recentissimo museo che comprende 10 sale splendidamente affrescate e restaurate, allestite con rari documenti storici, dipinti e pezzi di antiquariato appartenenti alla storia della famiglia Salis. La visita include l'affaccio sulla magnifica cappella privata barocca, dedicata a S. Carlo Borromeo, ed il prestigioso salotto di lettura detto "Il Saloncello", per secoli il luogo di incontro politico dei Governi della Valtellina. Le sale si affacciano su un'antica corte rustíca in stile cinquecentesco, denominata "Corte dei Cavalli".

IL MUSEO
E certo che la famiglia "de Salicibus" ebbe a passare dal Comasco in Val Bregaglia agli inizi del XII secolo e si fissò in Italia con il ramo "Salis Zizers" a Tirano intorno al 1630, quando Giovanni Salis decise di costruire l'imponente palazzo di famiglia. Palazzo Salis ha recentemente aperto al pubblico un ala del palazzo allestendo un museo che offre una panoramica storica della nobile famiglia e di momenti importanti della storia della Valtellina attraverso il circuito delle "10 magnifiche sale", tutte affrescate , tra cui la sala delle otto meraviglie ed il famoso "Saloncello". Questa importante sala ha un interessante soffitto affrescato di fine seicento con prospettive architettoniche che lasceranno il visitatore "a bocca aperta", ed è adornato da una camino barocco con decorazioni in stucco raffiguranti le armi dei Salis e dei Wolkenstein.
Nelle 5 sale dedicate all'esposizione permanente troviamo :
Importanti testi e stampe storiche che documentano i rapporti storico-culturali con i Grigioni,
Preziosi pezzi d'arte tra i quali spiccano i disegni di Antonio Caimi, principale pittore valtellinese dell'800.
Numerosi documenti, stemmi e il diploma originale con cui l'imperatore Leopoldo I di Asburgo elevò il "baronem Joannem de Salis " al titolo di Conte del Sacro Romano Impero , testimoniano otto secoli di nobiltà lombarda.
Il palazzo è oggi disponibile anche come location di prestigio per matrimoni, piccole conventions o incontri di lavoro ad alto livello (info@palazzosalis.com).



Schede informative: ItaliaMappe.it

Contatti

Indirizzo: p.zza Salis 3, Tirano  23037  (SO)
Tel. +39 340.0640653
Fax. +39 02.874369
Email. info@palazzosalis.com

Link di approfondimento Sito Web


Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- La Natura in Penisola

Il Sentiero delle Marmitte

Un paesaggio dominato da formazioni di origine glaciale scavate nella roccia che si possono ammirare seguendo il sentiero che illustra anche il passaggio dell’uomo, attraverso...

Province: Sondrio

- In Viaggio con l'Arte

Sondrio e Dintorni tra Arte e Cultura

Al centro della Valtellina, incastonata tra le alpi Retiche e quelle Orobiche si ritaglia il Mandamento di Sondrio.

Province: Sondrio

- Gustiamo l' Italia

Percorsi del Gusto e dei Sapori

La corona delle Alpi che protegge la Valtellina dai venti freddi del nord e da quelli caldo-umidi del sud, la brezza tiepida che risale dal lago di Como, la luce intensa del sole...

Province: Sondrio

- In Viaggio con l'Arte

Una Palpitante Terra di Confine

È lo scorrere dell'Adda, parallelo al crinale alpino, a caratterizzare questo piccolo lembo d'Italia, che già sale a Nord verso la Svizzera e, a est, si spinge verso il...

Province: Sondrio - Cremona

- La Natura in Penisola

Un tuffo nella natura: Riserve naturali, Parchi, Giardini Botanici

Non è solo l'intervento umano -" tra storia, cultura, produzioni vinicole gastronomiche - a rendere affascinante questa terra: le bellezze del paesaggio alpino quasi non hanno...

Province: Sondrio - Brescia

- Vacanze Sportive

Arrampicate, escursionismo e trekking tra panorami mozzafiato

Il regno del camoscio, del cervo, del capriolo, dello stambecco e dell’aquila reale, per richiamare solo la fauna-icona, è anche il regno di chi ama il trekking,...

Province: Sondrio

Newsletter

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca

Cerca Punti d'Interesse

villa torretta