Tempietto longobardo o S. Maria in Valle Chiesa San Giovanni Battista Fontana di Trevi Eventi ad Arcore Castello Angioino Chiesa San Giacomo dell' Orio Parrocchia Sacra Famiglia Chiesa S. Bernardo Villa Casati Stampa a Muggiò Parco dei Mostri Bomarzo Villa del Casale " Unesco " Basilica di Santa Chiara Torre Di Uluzzo Tomba dei Giganti Sassi di Matera " Unesco " Fortezza Spagnola Regione Lombardia Ponte di Tiberio Basilica dei Santi Pietro e Paolo e Battistero San Giovanni Lago Mergozzo Pozzo della Cava - Grotte e Presepe Abbazia di Montecassino Porto Antico di Genova Castello di Saint Pierre Santuario della Madonna Nera Di Tindari Comune di Clusone Le Orridi di Bellano Castello di Poppi Duomo di Gubbio Area Marina Protetta Punta Campanella
Home » Arte e Cultura » Biblioteche » Biblioteca Giovardiana

Biblioteche


Biblioteca Giovardiana


Fu istituita grazie alla generosa ed illimitata opera di Mons. Vittorio Giovardi (1699-1786), "Decanus Utriusque Signaturae" nel Supremo Tribunale della Chiesa di Roma. Nato a Veroli e vissuto poi nella città eterna, fu illustre uomo di curia, poeta e storico, oltre che grande giurista e volle donare alla sua città di origine, il 20 gennaio 1773, numerosi e preziosi libri, manoscritti, stampe e disegni raccolti da lui con passione e competenza.


La Biblioteca è ricca di circa 16.000 volumi (non solo di carattere religioso, filosofico, teologico e giuridico, ma anche storico, letterario e scientifico), di dieci manoscritti in pergamena con pregevoli miniature (dal sec. XII al XVI), di circa 280 manoscritti cartacei, di quarantadue incunaboli del XV secolo, di centinaia di pergamene, di cinquecentine, di un migliaio di incisioni, di disegni di Carlo Maratta e di altri pittori ignoti dei secoli XVI-XVII-XVIII.

Nel piccolo museo antiquario annesso alla Biblioteca, inoltre, sono conservati numerosi reperti trovati durante lavori di scavo eseguiti a Veroli e nelle zone circostanti: ex voto dei secoli VI-V a.C., monete romane, bronzetti, anelli, lucerne, piatti e vasi paleocristiani, iscrizioni romane e medioevali. Occorre sottolineare che la Biblioteca Giovardiana conserva tutta la bellezza dei caratteri originari dello stile e dell'architettura del settecento.

Poco distante è la sede della Galleria "La catena", caratteristica costruzione in passato adibita a carcere. Fu edificata agli inizi del XIX sec. sull'area già occupata dalla chiesa e dall'ospedale della Passione, sede della confraternita dei battuti, documentata sin dal 1559.

Oggi ospita il Museo delle Erbe, che raccoglie gran parte (circa 850) delle 1.200 piante presenti sui Monti Ernici, coltivate e/o spontanee con funzioni medicinali; inoltre, ve ne sono altre molto rare ed interessanti dal punto di vista scientifico, che testimoniano come e quanto i mutamenti climatici e geologici possano favorire l'esistenza o provocare l'estinzione delle varie piante

( Fonte testo ed immagini www.prolocoveroli.it)



Link
Proloco Veroli  

Schede informative: ItaliaMappe.it

Contatti

Indirizzo: Largo cesare baronio Veroli  3029  (FR)


Percorsi Turistici Nei Dintorni...

- Seguendo la Storia

La Via dell' Indulgenza

Fu certamente la presenza del monachesimo benedettino prima e cistercense poi a caratterizzare 'immagine storico artistica e culturale della Ciociaria.

Province: Frosinone

Newsletter

Mappe Interattive

Cerca Città:

Cerca

Cerca Punti d'Interesse

villa torretta